La Nemesi della Mora


Prima che inventassero gli smartphone, la mora era semplicemente un frutto.


Oggi, il BlackBerry, è uno strumento di lavoro, di svago & co. per una settantina di milioni di persone. Questo dispositivo ‘intelligente’ per anni ha regnato nel mondo dei cellulari evoluti finché un certo Steve Jobs (R.I.P.) non ha cominciato ad erodere le fondamenta del suo potere (in verità, ormai anche Android gli mangia la pappa in capo, ma questa è un’altra storia).

Oggi, il mio BlackBerry, dopo giorni d’inferno, finalmente, ha ripreso a funzionare correttamente. Come saprete, infatti, i server della famosa azienda canadese erano andati letteralmente a farsi friggere alla fine della scorsa settimana non sopportando la grande mole di dati, e-mail, app & co. in ingresso/uscita.

ll caso ha voluto che in quei giorni bui non avessi accesso alla Rete se non a mezzo di quel “frutto” elettronico… il quale… non funzionando… mi lasciava off the Web e dunque off the World.

Disagio!

Ho cominciato a farmi alcune domande. Possibile che la nostra dimensione sociale sia ormai così intrinsecamente legata alla tecnologia che un momentaneo blackout possa – in qualche modo – metterla a repentaglio? E se il momentaneo distacco dovesse divenire duraturo, e se il Web, un giorno, dovesse bloccarsi?

Ah, meglio non pensarci. Da domani inizierò a riscoprire la mia “animalità”, magari potrei stare davvero meglio.

Annunci

Un pensiero su “La Nemesi della Mora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...